Venerdì, 21 Aprile 2017 00:00

Brindisi, Consiglio comunale sul bilancio di previsione: maggioranza presente al completo e delibera approvata .Le interviste

Consiglio comunale sul bilancio di previsione 2017, sulle opere pubbliche 2017-2020 e sul piano per il commercio, adempimento obbligatorio previsto dalla legge. Maggioranza al gran completo per consentire alla gestione Carluccio, la prosecuzione della sua attività amministrativa. Polemiche iniziali su una decisione approvata dalla maggioranza, che ha organizzato i tempi di discussione unificando i vari argomenti all’odg, in maniera illegittima secondo le opposizioni e i rilievi mossi dai consiglieri D’Attis e Rossi. Quest’ultimo in modo particolare ha contestato alla maggioranza di voler mischiare le carte non consentendo una serena discussione in aula sui vari punti previsti all’ordine del giorno. Successivamente sono stati presentati gli emendamenti tra i quali anche uno della maggioranza sul quale ha relazionato il consigliere Loiacono, con cui si sono tolti 100mila euro per le risorse per il conservatorio per destinare queste maggiori disponibilità ad interventi nella frazione di Tuturano e a varie manifestazioni tra cui quelle nautiche, wine festival e la consueta manifestazione estiva della regata Brindisi-Corfù. 30mila euro destinati alla agenzia degli affitti che Loiacono ha spiegato serviranno per sostegno alle famiglie bisognose che non possono pagare gli affitti e inoltre, una somma da destinare per progetti per l’utilizzo dei beni demaniali che altrimenti, ha riferito Loiacono, corrono il rischio di uscire dal patrimonio comunale. A questo emendamento ha risposto in maniera piuttosto forte l’ing.,Rossi contestando che la giunta non abbia tenuto in nessuna considerazione quanto ha proposto la stessa maggioranza e ovviamente, ipotizzando che per questi interventi ci siano interessi specifici di singoli gruppi e consiglieri comunali. Molto più esplicito è stato il consigliere Elefante del Pd che ha parlato di interessi tra consiglieri e associazioni finalizzate ai soliti favori politici. Ovviamente nessun nome e nessun riferimento specifico ha sottolineato Elefante, per evitare querele. Questo emendamento è stato votato dai 17 consiglieri di maggioranza mentre gli emendamenti proposti dall’opposizione sono stati tutti bocciati compreso quello che proponeva lo spostamento delle somme destinate all’Aro, ad attività utili per la città. Nel totale l’importo previsto dalla maggioranza per manifestazioni varie nell’arco del 2017 ammonta a oltre 700mila euro, una cifra fortemente contestata da tutta l’opposizione perché ritenuta esosa soprattutto perché notoriamente il bilancio comunale risente della mancanza di fondi da destinare agli interessi diretti della collettività. Si è passato poi alla discussione specifica sulle voci del bilancio preventivo che era stato presentato dalla sindaca ad inizio seduta e tra le voci esaminate dalla prima cittadina, vi era stato il riferimento specifico al mancato aumento delle imposte sulla tari che con soddisfazione la Carluccio ha detto essere rimaste le stesse dell’anno precedente, malgrado il forte aumento dei costi per lo smaltimento dei rifiuti. Ebbene proprio prendendolo spunto da questa affermazione l’opposizione si è scatenata contestando che nelle voci riportate in bilancio, si ipotizzano 10milioni di recupero dall’evasione quando nell’anno precedente, la cifra indicata era stata di poco superiore ai 3milioni, un incremento ha detto il consigliere Elefante di tre volte tanto che non trova giustificazione concreta proprio a seguito delle parole del collegio dei revisori dei conti che indica in 6 milioni l’importo di tasse difficilmente recuperabili da parte dell’amministrazione. Da questi dati Elefante ha rilevato che per non aumentare l’imposta tari si è utilizzato un artifizio contabile che poi si ripercuoterà sui cittadini e sulla stessa posizione si è espresso anche il consigliere Rossi.Alla fine dopo la discussione su vari punti del bilancio e delle opere pubbliche si e'passati alla votazione della delibera complessiva ,cosi' come deciso ad inizio seduta,che ha visto votare compatti i 17 consiglieri di maggioranza ,compreso il voto della sindaca con la conseguente approvazione del bilancio preventivo del 2017 che permette alla maggioranza di guardare con fiducia ai prossimi mesi di gestione amministrativa .